Rischio elettrico per gli operatori che lavorano presso cantieri edili

Comunicato di e-distribuzione SpA: Il ripetersi di infortuni elettrici per folgorazione, alcuni con esito fatale, che continuano a coinvolgere gli operatori del settore edile e di ingegneria civile che operano presso aree di cantiere ed in particolare coloro che utilizzano attrezzature quali pompe per lo scarico del calcestruzzo, autobetoniere, autocestelli, autogrù, trabattelli, ecc., ci induce a riportare l’attenzione sui rischi derivanti da tali attività eseguite in prossimità delle linee aeree di distribuzione elettrica.

Di seguito elenchiamo alcuni aspetti da considerare durante ogni attività lavorativa:

  • Le linee elettriche di e-distribuzione sono da considerarsi permanentemente in tensione.
  • I macchinari e le attrezzature metalliche sono buoni conduttori di elettricità. Il loro avvicinamento o contatto con linee elettriche aeree è causa di scariche elettriche le cui conseguenze possono risultare gravi o addirittura fatali.
  • Secondo quanto definito dal Testo Unico sulla Sicurezza del lavoro (D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii, artt. 83 e 117) è vietata l’esecuzione di lavori in prossimità di linee elettriche o impianti elettrici con parti attive non protette senza che siano adottate idonee precauzioni.

Eventuali richieste di informazioni nonché richieste di fuori servizio o messa in sicurezza di impianti interferenti, potranno essere inviate a e-distribuzione SpA ad uno dei seguenti recapiti:

  • Indirizzo di posta: Casella Postale 5555 – 85100 Potenza
  • Fax numero: 800046674
  • Posta Elettronica Certificata: e-distribuzione@pec.e-distribuzione.it
  • Contact Center: numero verde 803500

Il suddetto numero verde 803500 è attivo 24 ore su 24 per la segnalazione guasti.