Ricezione di PEC a scopo promozionale

Alcuni iscritti ci segnalano la ricezione di PEC a scopo promozionale.
L’indirizzo di pec è pubblico ex art. 16, comma 7, D.L. 185/2008, ma non per questo può essere utilizzato in modo improprio (vedi provvedimento Garante Protezione Dati Personali n. 52 del 1° febbraio 2018).
Quindi, se del caso, ognuno può far valere i propri diritti nelle sedi più opportune, compresa quella prevista al seguente link https://www.garanteprivacy.it/i-miei-diritti.
Ricordiamo che l’Ordine non autorizza soggetti terzi a contattare direttamente i propri iscritti per scopi commerciali, né risultano attive, a livello territoriale, convenzioni che prevedano tale forma di comunicazione.