Amministrazione trasparente > Altri contenuti > Accessibilità e Catalogo dei dati, metadati e banche dati

Accessibilità e Catalogo dei dati, metadati e banche dati

Dichiarazione di Accessibilità

La Dichiarazione di Accessibilità è lo strumento attraverso il quale le Amministrazioni rendono pubblico lo stato di accessibilità di ogni sito web e applicazione mobile di cui sono titolari.

L’Ordine degli Ingegneri di Genova si impegna a rendere il proprio sito web accessibile, conformemente al D.lgs 10 agosto 2018, n. 10 che ha recepito la Direttiva UE 2016/2102 del Parlamento europeo e del Consiglio europeo e al Piano Triennale per l’informatica nella PA.

Dichiarazione di accessibilità (redatta il 15/09/2023)

Dichiarazione accessibilità Sito formazione (redatta il 15/09/2023)

Dichiarazione di accessibilità Servizio di richiesta terne (redatta il 15/09/2023)

Dichiarazione di accessibilità Procedura di pre-iscrizione (redatta il 15/09/2023)

Obiettivi di Accessibilità

Secondo quanto previsto dalle Linee Guida sull’accessibilità degli strumenti informatici – capitolo 4, paragrafo 2, l’Ordine degli Ingegneri di Genova ha definito gli obiettivi di Accessibilità.

Obiettivi di Accessibilità 2024

Obiettivi di Accessibilità 2023

Obiettivi di Accessibilità 2022

Feedback

Rendere accessibile un sito web non è un punto d’arrivo, ma un impegnativo percorso che coinvolge ogni momento della realizzazione, dal progetto alla manutenzione.
Nella convinzione che l’obiettivo finale non sia unicamente quello di ottenere bollini e certificazioni dai validatori automatici, ma quello di soddisfare pienamente le esigenze degli utenti, si considera fondamentale il loro riscontro al fine di valutare la reale accessibilità del sito.

Se si riscontrano problemi di accessibilità contattare l’Ordine utilizzando la pagina di Contatti (https://www.ordineingegneri.genova.it/contatti/).

Catalogo dei dati, metadati e delle banche dati

I dati pubblicati on line non sono liberamente utilizzabili da chiunque per qualunque finalità. L’obbligo, previsto dalla normativa in materia di trasparenza, di pubblicare dati in formato aperto non comporta che tali dati siano anche “dati aperti” (“open data”), intendendosi dati liberamente utilizzabili da chiunque per qualunque scopo. Il riutilizzo di dati personali non deve pregiudicare, anche sulla scorta della direttiva europea in materia, il diritto alla privacy.
Si informa che i dati personali sono riutilizzabili in termini compatibili con gli scopi per i quali sono raccolti e nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali.
I dati sensibili e giudiziari non possono essere riutilizzati.
A conforto di quanto sopra, si possono consultare le Linee guida del Garante in materia di dati personali, in particolare le “Linee guida in materia di trattamento di dati personali, contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati

Pagina aggiornata il 03/04/2024